Informativa sui Cookie

Le prove di carico su pali di fondazione sono eseguite al fine di verificare che i cedimenti che subisce il palo, sottoposto ai carichi di progetto, siano coerenti con la progettazione.

È consigliabile eseguire le indagini su un palo-prova in una fase precedente al completamento della palificata, al fine di poter verificare che l’opera sia conforme ai requisiti di progetto.
L’applicazione del carico al palo di fondazione avviene tramite un martinetto idraulico azionato da una centralina oleodinamica

Le prove possono essere eseguite mediante due modalità:

  • attraverso una zavorra di contrasto
  • attraverso una trave di contrasto

Prova di carico su pali di fondazione attraverso zavorra di contrasto

Nel primo caso l’azione del martinetto può essere contrastata con una zavorra realizzata con una orditura di travi principali in acciaio su cui poggia una piattaforma di putrelle d’acciaio (orditura secondaria) poggiante su sostegni laterali realizzati con cataste di travi di legno o con blocchi di calcestruzzo. L’intero sistema deve essere accuratamente dimensionato, nonchè disposto in maniera da evitare la possibilità di movimenti relativi tra i vari elementi, e con baricentro quanto più possibile prossimo all’asse del palo. I sostegni devono essere disposti ad una distanza del palo di prova di almeno 3-4 volte il diametro del palo stesso, allo scopo di eliminare le interferenze. Inoltre, il peso totale della zavorra deve superare del 10-20% il massimo carico di prova.

Prova di carico su pali di fondazione attraverso trave di contrasto

Nel secondo caso la prova va eseguita utilizzando una trave di contrasto opportunamente ancorata a due pali adiacenti al palo di prova che andranno sollecitati a trazione.

E’ importante che la distanza tra i pali sia tale da eliminare i fenomeni di interazione tra i pali di ancoraggio e quello di prova. L’abbassamento del palo viene rilevato, assieme alla forza applicata, mediante tre sensori di spostamento (micrometri) fissati ad una struttura non influenzata dagli abbassamenti del palo stesso. La procedura di carico, definita nei dettagli con la committenza, consiste generalmente nell’esecuzione di due cicli di carico-scarico di cui il primo fino alla portata del palo e il secondo fino a raggiungere 1,5 volte il carico ammissibile.

Dal punto di vista operativo, per una prova di carico su pali di fondazione, si procede come indicato di seguito:

  1. Carico di assestamento
  2. Scarico e lettura a zero
  3. Inizio della fase di carico (si procede con step di carico incrementali)
  4. Stabilizzazione del carico (gli step sono graduali e hanno tempi di attesa tali da permettere la stabilizzazione dei cedimenti)
  5. Scarico a step uguali
  6. Lettura a zero