Informativa sui Cookie

PROVE PENETROMETRICHE STATICHE: METODOLOGIA DI INDAGINE

Tale prova consiste nell’infissione nel terreno di una punta conica, a pressione ed a velocità costante, misurando lo sforzo necessario alla penetrazione e l’adesione terreno-manicotto posto sopra la punta; la misura può essere continua se viene utilizzata una punta elettrica. E’ possibile misurare anche la pressione dei pori (corrispondente al livello idrostatico) se la punta è munita di un settore poroso e del relativo trasduttore (piezocono).
Le prove penetrometriche statiche possono essere eseguite in tutti i terreni con l’eccezione di quelli ghiaiosi o sabbiosi molto addensati.

i

Scarica un esempio di relazione di prove penetrometriche statiche

Applicazioni

  • Definizione della stratigrafia
  • Classificazione dei terreni
  • Determinazione della resistenza al taglio
  • Determinazione della compressibilità
  • Determinazione empirica della suscettività alla liquefazione nel caso di terremoti.

Strumentazione

PENETROMETRO

Normativa di riferimento