Informativa sui Cookie

PROVE con DUROMETRO: METODOLOGIA DI INDAGINE

Serve per determinare in sito le proprietà meccaniche di elementi in acciaio, come ad esempio tondini di armatura o profili di elementi costruttivi.
Questa tipologia di prova non è sostitutiva del prelievo di campioni di barre d’armatura/profili d’acciaio, su cui eseguire le prove di resistenza a trazione di laboratorio, ma permette di estendere la stima della resistenza a trazione ad un maggior numero di elementi.
Il valore di durezza viene dedotto dalla perdita di energia di un corpo di impatto, detto dardo, una volta lanciato contro il provino ed essere, appunto rimbalzato. Il quoziente Leeb viene considerato come espressione dell’energia persa dal dardo nell’impatto grazie alla deformazione plastica del provino: il dardo rimbalzerà più velocemente per corpi con maggiore durezza rispetto a corpi più morbidi.

Nonostante la comodità di questo tipo di test, è necessario che il campione su cui effettueremo il test risponda a determinate caratteristiche:

  • Non deve presentare una eccessiva rugosità superficiale. E’ possibile ottenere un grado idoneo di rugosità trattando l’ area su cui si effettuerà il test con una levigatrice o con una smerigliatrice.
  • Il provino deve avere un peso e uno spessore idoneo. Se così non fosse, è possibile utilizzare degli accorgimenti, come appoggiarlo su un corpo più pesante e solido in modo che non si muova e non fletta, oppure accoppiarlo ad un corpo pesante, come ad esempio una pinza a scatto, o saldandolo.
  • Il campione deve avere un raggio di curvatura superiore ai 30mm (50mm se si utilizza una sonda di tipo G). In caso contrario è necessario utilizzare gli anelli di supporto.
  • Il provino non deve essere magnetizzato.

CARATTERISTICHE della PROVA con DUROMETRO

  • Indagine non distruttiva (al più serve demolire parte di copriferro)
  • Veloce
  • Utile per estendere la stima della resistenza a trazione di un provino misurata in laboratorio ad un maggior numero di elementi.

Applicazioni

Determinazione della durezza dell’acciaio
Confronto tra la resistenza a trazione dell’acciaio stimata dallo strumento e quella misurata mediante prove di laboratorio su campioni di armatura

Strumentazione

Durometro portatile “HARDNESS TESTER”

Normativa di riferimento

UNI EN ISO 18265

DIN 50157